• Boutique Proporta

    Accessori per smartphone e tablet - Proporta
  • Xilence Icebox HD Cooler

    occhiello
    Xilence propone una valida alternativa per raffreddare i vostri hard disk in modo passivo, ottenendo il massimo della silenziosità grazie al suo sistema antivibrazione.



    Introduzione :

    COO XPHD2

    Il nome stesso della ditta non lascia dubbi, Xilence propone una gamma di componenti per gli utenti che ricercano la massima silenziosità dal proprio sistema, prodotti [/b]contraddistinti da un’alta qualità costruttiva legata ad ottime prestazioni. La gamma comprende alimentatori,
    case, dissipatori per CPU/VGA/Hard Disk e ventole per case.

    COO XPHD1

    In questo articolo andiamo ad analizzare il dissipatore Icebox, un prodotto indispensabile per tenere a bada i bollenti spiriti dei nostri hard disk, laddove il nostro cabinet non può fornire la ventilazione necessaria per il loro raffreddamento, rischiando così di perdere dati importanti. Un
    esempio classico sono i sistemi media center, che molto spesso non possono ospitare ventole aggiuntive che permettono di raffreddare determinati
    componenti in modo attivo, ecco allora che entrano in gioco i dissipatori passivi, che in molti casi offrono prestazioni del tutto similari.

    Questo prodotto, oltre a quattro heatpipes per la dispersione del calore, è dotato di un sistema di fissaggio che elimina le vibrazioni trasmesse dall’hard disk alla struttura del case, grazie a quattro supporti in gomma che vanno fissati alla struttura in alluminio del dissipatore.

    xphdb01

    Confezione e caratteristiche :


    IMG 1429

    IMG 1420

    La confezione è molto curata, si tratta di un box in cartone che richiama la livrea utilizzata da Xilence per il proprio sito web e per tutti i suoi
    prodotti, sulla parte superiore è riportata una foto del dissipatore, caratterizzato dalle sue quattro heatpipes. Al suo interno i componenti sono
    alloggiati in un contenitore sagomato in materiale plastico che ne garantisce la perfetta integrità durante il trasporto.

    IMG 1435

    contenuto

    Nel box troviamo :

    - il dissipatore

    - il manuale per il montaggio (trovate un pdf a questo link)

    - 4 viti per fissare il dissipatore all’hard disk

    - 4 viti per fissare il dissipatore al cabinet

    - 4 supporti in gomma (silent blocks)

    - 1 cavo di massa da collegare alla struttura in lamiera del cabinet.


    COO XPHD


    Descrizione e Montaggio :

    La struttura dissipante dell’Icebox è caratterizzata da tre parti ben distinte che unite compongono il blocco, le due piastre in alluminio laterali,
    la piastra superiore che le unisce, sempre in alluminio, e le quattro heat-pipes che assorbono il calore dalle piastre laterali e lo spostano verso la
    zona più fredda in alto, garantendo così lo scambio termico necessario per il raffreddamento del disco.


    IMG 1434


    IMG 1436


    IMG 1435

    La piastra superiore è fissata alle due staffe laterali tramite un sistema composto da quattro viti complete di molle, questo è necessario per regolare al meglio la superfice di contatto tra dissipatore e hard disk, ottenendo il massimo scambio termico grazie anche alle alette ricavate sulla superfice della piastra stessa.

    IMG 1441

    Il montaggio dell’Icebox risulta molto semplice e veloce, per il nostro test abbiamo utilizzato un disco SATA della Maxtor della serie DiamondMax® Plus 9 da 160 Gb.

    IMG 1444

    IMG 1447

    Il disco viene fissato al dissipatore tramite quattro viti, la sua superfice superiore và a contatto con la piastra in alluminio mentre l’elettronica rimane scoperta.

    IMG 1450

    Sempre lateralmente vengono fissati i quattro silent blocks che assorbono le vibrazioni del disco, durante questo passaggio andrà installato
    anche il cavo di massa. A questo punto il dissipatore è pronto per essere installato in un vano da 5,25”, operazione che risulta un pò scomoda nei case screwless dotati di slitte laterali per l’alloggiamento delle periferiche, queste infatti non risultano centrate rispetto ai fori dei blocchi antivibranti, ma con un pò di accorgimento si riesce a montare il tutto senza grossi problemi. Le heat-pipes, per il corretto funzionamento, vanno rivolte verso l’alto.

    Prestazioni :

    Come detto in precedenza per il test abbiamo utilizzato un hard disk della Maxtor SATA DiamondMax® Plus 9 da 160 Gb, dedicato all’archiviazione di dati.

    I test sono stati effettuati con tre configurazioni differenti :

    - il disco alloggiato in uno slot da 5,25” senza dissipatore, tramite degli adattatori da 3,5” a 5,25"

    - il disco accoppiato all’Icebox

    - il disco accoppiato all’Icebox con l’aggiunta di una ventola da 120x120 per aumentare la dissipazione (1100 g/min - 65m³/h)[/size]

    Come programma per i bench abbiamo utilizzato HD Tune 2.53, mettendo sotto stress l’hard disk con delle sessioni di lettura e scrittura continue,
    utilizzando l’opzione “Error Scan” abbiamo rilevato i picchi maggiori di temperatura, stabilizzati dopo un’ora di test.

    La temperatura ambiente rilevata durante le prove era di 21°C.

    temperature

    Dal grafico possiamo osservare che la netta differenza di temperatura in Idle tra la soluzione senza dissipatore e quella con l’Icebox installato, mentre è pressochè identica tra questa e quella con la ventola opzionale che soffia aria sull’hard disk, con un lieve margine a favore della
    soluzione con raffreddamento attivo. Diversa invece la situazione sotto stress, con il solo hard disk raggiungiamo un picco di 41°C, tramite l’Icebox ci
    fermiamo a 37°C, quattro gradi non sono molti come differenza tra le due soluzioni, mentre è molto marcata con l’aiuto della ventola che soffia aria sul dissipatore, ben 8°C in meno dalla soluzione senza Icebox.
    Per quanto riguarda la rumorosità possiamo confermare la bontà del prodotto, grazie ai suoi silent blocks non si sentono vibrazioni all’interno
    del case, garantendo così una estrema silenziosità del prodotto.

    Conclusioni :

    xphdb01

    L’Icebox è un prodotto indispensabile per chi non ha la possibilità di raffreddare il proprio hard disk in maniera attiva tramite una ventola, disponendo però di un vano da 5,25” libero nel proprio case.
    Vi è comunque la possibilità di fissare l’accoppiata hard disk-Icebox nel case sfruttando le forature inferiori del disco stesso (vedi foto sotto), basta fare una piccola dima, anche in carta, con gli interassi dei fori da riportare sulla struttura delnostro case.

    IMG 1446

    Oltre a raffreddare l’hard disk questo prodotto assorbe le vibrazioni create dalla elevata rotazione dei piatti, risultando così una unità estremamente silenziosa.
    Il prodotto si trova in commercio con un prezzo base di soli 16€, considerando il rapporto prezzo/prestazioni/qualità non possiamo che
    esprimere un giudizio positivo sull’Icebox e consigliare il suo utilizzo a chi è alla ricerca di un sistema di dissipazione passivo per i propri hard disk.


    Pro :

    - Sistema di raffreddamento completamente passivo

    - Buone prestazioni dissipanti e [/size]presenza di quattro heat-pipes

    - 0 db di rumorosità

    - Semplicità di montaggio

    Contro :

    - Occupa un vano da 5,25”

    bestbuy[/size]
  • Video - Asus Nexus 7 Unboxing

  • Video - Samsung Galaxy Nexus Unboxing

Privacy Policy
Cookie Policy
hosted by: foolix